ew25
logo-egadiweb.jpeg

EGADI Web: informazioni per il Turista fai da Web

\WT - EGADI Web   © 1999 - 2024

chi siamo - EGADI promo - contatti - Privacy Policy - Cookie Policy 

da Visitare a Favignana

mappa strada provinciale

Musei, Chiese, Palazzi, Fortezze …

 L' isola di Favignana, situata nell'arcipelago delle Egadi al largo della costa occidentale della Sicilia, a Favignana, nell'arcipelago delle Egadi, si trovano numerosi luoghi di interesse storico, culturale.

1. Palazzi Storici: 

Favignana vanta diversi palazzi storici, tra cui spicca Palazzo Florio, antica dimora della famiglia Florio, costruita nel XIX secolo, che testimonia il passato aristocratico dell'isola con la sua sontuosa architettura.

2. Chiese: 

le chiese di Favignana offrono un'immersione nella spiritualità e nell'arte. La Chiesa Madre di Favignana, dedicata alla Madonna Immacolata Concezione, con il suo stile barocco e le opere sacre al suo interno, è un luogo di grande suggestione.

3. Museo Ex Stabilimento del Tonno

è un'affascinante testimonianza dell'importanza dell'industria del tonno sull'isola. Qui è possibile conoscere le tradizioni e le tecniche di lavorazione del tonno, così come la storia e l'evoluzione dell'industria ittica locale.

4. Cave di Tufo e Scivoli per l'Imbarco dei Tufi: 

esse rappresentano un altro aspetto caratteristico di Favignana. Questi luoghi, utilizzati storicamente per l'estrazione e il trasporto del tufo, offrono uno scenario unico con le loro imponenti pareti di roccia che si immergono nel mare turchese, creando un paesaggio suggestivo e affascinante.

In sintesi, visitare Favignana significa immergersi nella sua ricca storia, esplorando palazzi storici, chiese suggestive, il museo dell'ex stabilimento del tonno e i suggestivi paesaggi delle cave di tufo e degli scivoli per l'imbarco dei tufi, che rappresentano l'identità unica di questa splendida isola siciliana.

centro abitato

1) Palazzo Florio; 2) Museo ex Stabilimento Florio; 

3) chiesa Madrice; 4) chiesa Sant'Antonio;

fuori centro

5) Fortezza Santa Catarina; 6) castello e chiesa di S. Giacomo; 7) Cave Sette Minne: 8) Giardino dell'Impossibile; 

9) Il Labirinto di cave; 10) antichi scivoli a mare; 

Favignana una Farfalla sul mare

ex stabilimento florio favignana
palazzo florio favignana
maps palazzo
maps da visitare a favignana

1) Palazzo Florio

2) Ex Stabilimento Florio

Palazzo Florio sontuosa residenza costruita dalla famiglia Florio, una delle più influenti nell'economia dell'isola della Regione e non solo, fu costruito nel XIX secolo dalla famiglia Florio. 

La famiglia Florio era nota per il suo coinvolgimento nell'industria della pesca del tonno e nel commercio marittimo. Il Palazzo Florio è un esempio di architettura neoclassica e ottocentesca. La struttura presenta un'elegante facciata con dettagli architettonici raffinati, tra cui colonne, balconi e decorazioni in stile classico. Il palazzo è una residenza imponente, con ampi saloni, stanze decorate con gusto e dettagli raffinati che testimoniano il lusso e il prestigio della famiglia Florio. Gli interni riflettono lo stile di vita aristocratico dell'epoca, esso ha svolto un ruolo importante nella vita sociale e culturale di Favignana durante il periodo in cui la famiglia Florio era al suo apice. Era il centro di incontri e feste, e ospitava spesso personaggi illustri dell'epoca. 

Oggi, il Palazzo è spesso utilizzato per eventi culturali, mostre d'arte, conferenze e altri eventi. La sua bellezza e la sua importanza storica lo rendono una destinazione interessante per i visitatori che desiderano immergersi nella storia e nella cultura dell'isola.

Ex Stabilimento Florio delle Tonnare di Favignana e Formica, l'ex Tonnara Florio, rappresenta un importante sito storico sull'isola di Favignana, questa antica tonnara, che una volta era il centro dell'industria del tonno sull'isola, ora è un museo che racconta la storia della pesca del tonno in Sicilia. La pesca del tonno era un'attività tradizionale e vitale per l'economia dell'isola, e la tonnara Florio ha svolto un ruolo chiave in questo settore per diversi decenni. 

Negli ultimi anni, l'ex Tonnara Florio è stato trasformato in un museo che racconta la storia e la tradizione della pesca del tonno sull'isola di Favignana. Il museo offre ai visitatori l'opportunità di esplorare le antiche strutture della tonnara e di conoscere il processo di pesca del tonno e la vita dei pescatori. 

Essendo situata a pochi passi dal centro dell'isola di Favignana, questo la rende facilmente accessibile ai visitatori che desiderano esplorare il museo e immergersi nella storia e nella cultura dell'isola.

chiesa madrice favignana
cala azzurra favignana
maps palazzi favignana
maps musei favignana

3) Chiesa Madrice

4) Chiesa S. Antonio da Padova

La Chiesa Matrice, dedicata alla Madonna Immacolata Concezione, si erge nella piazza principale del paese che porta il suo stesso nome. Fu commissionata nel 1759 su progetto dell'Arc. don Luciano Gambina e finanziata da don Giovanni Luca, marchese di Pallavicino e signore delle isole Egadi, per soddisfare le esigenze della crescente popolazione locale. L'edificio fu costruito leggermente decentrato rispetto al centro della piazza, in aderenza a un'ordinanza regia che prescriveva di mantenere libera la visuale del mare e il tiro dei cannoni del forte di San Giacomo, situato nelle vicinanze. Interessante è il ritrovamento di un cimitero sotterraneo, utilizzato fino al 1870 e murato durante la seconda guerra mondiale, come testimoniano documenti conservati negli archivi parrocchiali.

La Chiesa Matrice di Favignana rappresenta non solo un importante luogo di culto, ma anche un'icona storica e artistica che testimonia la devozione e la tradizione della comunità locale nel corso dei secoli.

La Chiesa di Sant’Antonio, con il suo legame storico con i Florio e la tradizione delle mattanze, è un tesoro culturale e spirituale per l’isola di Favignana. I ritratti dei giovani favignanesi, immortalati sulle pareti, rendono questo luogo ancor più prezioso, testimoniando la storia e la vita della comunità. La chiesetta fu costruita alla fine del XIX secolo su iniziativa dei Florio, proprietari della tonnara e dello stabilimento di lavorazione del tonno situati in loco. Originariamente concepita come luogo di culto per i dipendenti della tonnara, prevalentemente i marinai, rappresentava un simbolo di devozione in un'epoca in cui il lavoro dei pescatori era intriso di mistero e le loro vite erano affidate alla protezione divina. I Florio, famiglia di grande ricchezza e gusto estetico. In un periodo caratterizzato dall'opulenza della Belle Époque e dall'eleganza dell'Art Nouveau, la chiesetta, progettata da Giuseppe Damiani Almeyda, fu decorata con affreschi a tempera che raffiguravano angeli dalle fattezze affascinanti, evocando l'atmosfera delle serate parigine immortalate nei manifesti pubblicitari dell'epoca.

Questa chiesetta non solo serviva come luogo di preghiera, ma rappresentava anche un'espressione artistica e un segno di gratitudine della famiglia Florio verso i loro dipendenti, riflettendo l'importanza della fede e della bellezza nella vita quotidiana di quei tempi.

fortezza e chiesa san Giacomo favignana
castello santa catarina favignana
maps da vedere favignana
maps grotte egadi

5) Fortezza Santa Catarina

6) Castello e Chiesa di S. Giacomo

Il Castello di Santa Catarina risale al periodo della dominazione spagnola dell'isola, intorno al XVI secolo. Fu costruito come struttura difensiva per proteggere l'isola dagli attacchi dei pirati e delle navi nemiche che navigavano nell'area. 

Il castello si trova sulla punta orientale dell'isola di Favignana, in una posizione strategica che domina il mare e il porto dell'isola. 

La sua posizione elevata offre una vista panoramica spettacolare sulla costa e sul mare circostante. è caratterizzato da un'architettura militare tipica dei castelli fortificati spagnoli. 

La struttura è costituita da un complesso di mura, torri difensive e bastioni, progettati per resistere agli attacchi e difendere l'isola. 

La sua imponente presenza e la sua posizione panoramica lo rendono una destinazione interessante per i visitatori che desiderano conoscere la storia e la cultura dell'isola. 

Raggiungibile a piedi con sentiero e scalinata illuminata fino alla vetta.

I Normanni costruirono la fortificazione che alla fine si sarebbe trasformata nell'odierno Castello San Giacomo, Questo processo di costruzione durò dal 1074 al 1101. Il forte stesso è l'interno quadrato standard con quattro bastioni: questa parte del forte. I bastioni triangolari più grandi su entrambi i lati del forte centrale. In ogni caso, la parte inferiore del Castillo era spaccata dalla roccia, ed era in questo spazio protetto che venivano conservate le munizioni, e anche la guarnigione doveva risiedere, al sicuro da qualsiasi attacco. Il Castello era circondato da un fossato, sul quale c'erano due ponti levatoi: uno di questi rimane oggi l'ingresso del forte, e l'altro collegava il resto del forte. Il fossato, anch'esso scavato nella roccia dell'isola, è profondo più di trenta piedi. Ai lati della Fortezza sorgeva la chiesa più antica dell'isola dedicata a San Giacomo in seguito sostituita dalla chiesa più antica dell'isola Sant'Anna con attorno il primo nucleo abitativo nel secolo XVII.